Scritti dalla Città Mondo 2017: il programma

La Direzione Cultura del Comune di Milano presenta anche quest’anno presso lo Spazio delle Culture del Mudec una serie di eventi proposti dalle associazioni e dalle comunità internazionali:

BOOKCITY MILANO 2017
“Scritti dalla Città Mondo”

MUDEC / Spazio delle Culture
venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 novembre

VENERDI’ 17 novembre
Mudec / Spazio delle Culture

h. 15:00
Il ‘grande viaggio’ da Milano a Kathmandu ripercorso da un giornalista a distanza di 40 anni
con Emanuele Giordana. Introduce Guido Corradi
a cura di Centro di Cultura Italia-Asia

Un viaggiatore di lungo corso, per passione e per lavoro, ritorna sulla rotta degli anni Settanta per Kathmandu: il “grande viaggio” in India fatto da ragazzo e ripercorso poi come giornalista a otto lustri di distanza. Un sogno che portò migliaia di giovani a Kabul, Benares, Goa, fino ai templi della valle di Kathmandu.

Libro: Emanuele Giordana, Viaggio all’Eden. Da Milano a Kathmandu, Laterza, 2017, ISBN 9788858127711

h. 16:30
Il divenire del passato
con Giulio Calegari, Francesco Marelli e alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera
a cura di Fondazione Alessandro Passaré

L’incontro con l’autore e la brevissima lettura di alcuni passaggi del libro sarà accompagnata da momenti musicali e interventi performativi relativi alle tematiche trattate nel volume e in dialogo con esse. Verranno accennate alcune scoperte etno-archeologiche di particolare suggestione in territorio africano: l’identificazione di una “città invisibile” in Mali e il ritrovamento, in Eritrea, di un bassorilievo protostorico oggetto di un culto contemporaneo. Anche altri argomenti trattati nel libro, come la pittura corporale nella preistoria e nella contemporaneità, il tempo come strumento, verranno richiamati come opportunità di aprire all’immaginario, per una nuova riflessione, verso un “nuovo sentire” vicino all’arte dei nostri giorni.

Libro: Giulio Calegari, Aperture all’immaginario. Tra archeologia africana e incertezze, Editore Quodlibet, 2017 , ISBN 9788822901095
Continua a leggere Scritti dalla Città Mondo 2017: il programma

Cuore di seta

Segnalazione: libro

 

“Per tutto il viaggio me ne restai con la testa appoggiata al sedile. Era la prima volta che volavo, mi facevano male le orecchie, avevo un po’ di nausea, e mi spaventavo ogni volta che l’aereo traballava. Nei pochi momenti che ero sveglio sbirciavo verso il finestrino alla mia sinistra e inventavo storie coi personaggi che le forme delle nuvole di volta in volta mi suggerivano. Erano nuvole di mían hūatáng, ‘cotone caramella’, lo zucchero filato che spiluccavo, in Cina, fra le bancarelle dei mercatini serali.
Era il marzo del 1990 e, a soli undici anni, stavo volando verso Oūzhōu, l’Europa, insieme a Mama, mia madre…”

Inizia così l’avventura di Shi Yang Shi in Italia, un mondo sul quale ha spesso fantasticato ma che scoprirà fin da subito molto diverso da come lo aveva immaginato. Dopo un viaggio interminabile, infatti, il piccolo Yang, in Cina studente brillante e figlio unico adorato di genitori benestanti, si ritrova a Milano, senza il padre, costretto a dormire insieme a Mama su giacigli improvvisati nella cucina di una famiglia di conoscenti, alle prese con una lingua di cui non sa nemmeno una parola e circondato da lǎowài, stranieri dagli occhi grandi e naso grosso che si assomigliano un po’ tutti. Tutto per lui è nuovo e difficile, e dopo solo pochi mesi che sembrano però una vita intera, i suoi sogni di bambino si sono già accartocciati l’uno dopo l’altro di fronte alla realtà.

Nel raccontarci i tentativi fatti per raggiungere un equilibrio faticoso quanto delicato, Yang ci trasporta nel suo mondo multicolore di giovane cinese cresciuto in Italia regalandoci una storia che sa essere amara, ma anche divertente e piena di speranza.

 

Shi Yang Shi
Cuore di Seta

La mia storia italiana made in China
Mondadori 2017
ISBN-10: 8804674024

Shi Yang Shi, nato nel 1979 a Jinán, nel Nord della Cina, è arrivato in Italia nel 1990 e dal 2006 è cittadino italiano. Nella sua vita ha fatto mille lavori, dal lavapiatti al venditore ambulante, dal traduttore simultaneo alla Iena in tv, dal mediatore culturale all’attore per cinema e teatro. Nel 2016 si è laureato alla Bocconi. Vive a Milano insieme al suo compagno.

Un’intervista all’autore su EastWest.eu

Un trailer dello spettacolo TONG MEN-G,  il primo spettacolo prodotto in Italia con un protagonista di origine cinese: